La psoriasi si puo'curare con le erbe

La psoriasi si puo'curare con le erbe

La psoriasi, è una malattia della pelle spesso considerata incurabile. Al giorno d’oggi molti ne soffrono ma pochi sanno che alcune erbe possono mitigarla. Di questa malattia, esistono diverse varietà. La cosiddetta psoriasi rossa, che si manifesta con delle chiazze purpuree circoscritte, un’altra tipologia copre la pelle con delle squame e procura un forte prurito che col tempo può causare danni al sistema nervoso.

Chi soffre di questa malattia, è spesso rassegnato a doverci convivere per sempre, in quanto non ci sono cure definitive che la eliminano del tutto. Grazie alla dieta e alle erbe disintossicanti e depurative, si può alternare un valido aiuto per curare o mitigare l’effetto di questa patologia. Questa malattia, nasce da una disfunzione del fegato, quindi bisogna accompagnare alla fitoterapia anche una dieta per il fegato, evitare insaccati, carni di maiale, minestre cotte, vino, limone, aceto, arance, mele crude, caffè, cioccolato e cacao. Questo perché questi alimenti producono un acido che il fegato non sopporta. Anche il pesce in scatola o affumicato, legumi vari, come piselli, fagioli e lenticchie andrebbero evitati. I cibi consigliati sono invece, le insalate, la carne di vitello, di pollo, lessata, di manzo e cacciagione, il pesce fresco o surgelato, le verdure leggere, le mele cotte e tutti i cibi che hanno come derivato il latte. Un buon metodo per curare naturalmente la psoriasi, è quello di ungere la pelle con una pomata di celidonia.

Si estrae con una centrifuga il succo di celidonia fresca e ben sciacquata per prepararne una pomata. Questa va conservata in frigorifero e in assenza di celidonia si può usare anche la malva. Ottimi anche gli infusi di erba roberta o i bagni completi di malva ed erba cavallina. Si fanno mescolare in parti identiche e poi macerare in acqua fredda. Si usano circa 200 grammi di erbe per ogni bagno, che in media dovrebbe durare circa 20 minuti. Questi bagni fanno diminuire il prurito e aiutano a guarire pian piano dalla psoriasi. Ecco la ricetta per la miscela di erbe per la tisana: servono 20 grammi di fumaria, 10 grammi di corteccia di rovere, 50 grammi di ortica, 30 grammi di calendula, 30 grammi di celidonia, 40 grammi di olearia, 20 grammi di buccia di noce, 30 grammi di corteccia di salice, 30 grammi di veronica e 20 grammi di achillea. Queste erbe si trovano già pronte in quasi tutte le erboristerie. Si mescolano bene tutte insieme, per ogni tazza sbollentarne un cucchiaio da dessert pieno e lasciarlo riposare per almeno 3 minuti. E’ raccomandato l’uso di erbe di erba fresche, ma in ogni caso anche quelle essiccate che si trovano in commercio vanno bene. Una volta pronta la tisana si inizia a berla dal mattino facendo alcuni sorsi fino a sera, l’importante è berne a piccole dosi fino a 2 litri al giorno. Questa tisana va bevuta per un certo periodo di tempo. Basta comunque sapere che essa è molto efficace, in quanto il miscuglio di erbe da un effetto maggiore che viene immediatamente assorbito dal corpo. Molte persone che soffrivano di questo disturbo, si sono affidati alla fitoterapia e dopo un po’ di tempo, hanno sentito un notevole miglioramento del male. Certo le erbe non fanno miracoli, ma se prese rigorosamente per il tempo consigliato, esse danno un aiuto notevole per moltissime malattie, in questo caso anche per la psoriasi, questa patologia molto fastidiosa della pelle, che con dei bagni, una pomata e una tisana di erbe, può guarire.

pubblicità

Medicina

www.klubodchudzania.pl www.antykoncepcja.net www.astmaoskrzelowa.pl