Calcio a 5/ La San Gregorio Magno vince il Torneo delle Parrocchie di Roma

Calcio a 5/ La San Gregorio Magno vince il Torneo delle Parrocchie di Roma

HomeCalcioVolleyBasketCalcio a 5RugbyHockey pratoAtleticaNuoto e pallanuotoSport VariContattaciWeb linkL''intervista a...

Calcio a 5/ La San Gregorio Magno vince il Torneo delle Parrocchie di Roma

Non poteva finire meglio la prima edizione del Trofeo Giovanni Paolo II, il torneo di calcio a5 interparrocchiale di Roma promosso dalla Pastorale dello Sport del Vicariato insieme con le Acli provinciali e l’Unione Sportiva Acli di Roma. Domenica 21 novembre, dopo 7 mesi di gare e ben 104 incontri disputati, si sono trovate di fronte per l’atto conclusivo la San Gregorio Magno e la San Giuseppe da Copertino A, scese in campo a contendersi la coppa lanciata lo scorso maggio dal primo cittadino capitolino, Gianni Alemanno.

Sul rettangolo di gioco della Parrocchia di San Patrizio a Colle Prenestino non sono mancati emozioni e gol, ma soprattutto il fair play e la nutrita schiera di giovani e famiglie sugli spalti, che si sono poi ritrovati all’interno della chiesa per le premiazioni. Soddisfazione per la riuscita dell’evento da parte dei dirigenti delle Acli e gli organizzatori.I VINCITORI - Per la cronaca il match è stato vinto dalla Parrocchia San Gregorio Magno che, senza mai mettere in dubbio la sua supremazia, ha chiuso con il punteggio di 5-2. Mattatore della gara è stato Mattia Lorenzoni, autore di una tripletta; sugli scudi anche Roberto Orsini, che ha aperto le marcature, e Stefano Calzuola, autore del quarto gol. Da sottolineare anche l’ottima prova del capitano Flavio Danese che ha abbassato la saracinesca favorendo la vittoria dei suoi. Per la San Giuseppe da Copertino A i gol sono arrivati dai piedi del capitano Daniele Minutello e dal suo vice Gennaro Pierri. L’incontro, come da prassi, è stato aperto dal Padre Nostro recitato da tutti i protagonisti della finale riunitisi al centro del campo. Premonitrice la frase portata sul petto dalla squadra vincitrice del torneo. Come da regolamento, infatti, sulla casacca di ognuna delle 28 squadre partecipanti lo sponsor ha lasciato spazio a una frase presa dal Vangelo. E così, quella scelta dalla San Gregorio Magno si è rivelata quanto mai azzeccata: “Solo ad uno il premio” (Corinzi 1-9, 24). Sul petto dei ragazzi della San Giuseppe da Copertino A figurava invece la citazione di San Bernardo “Non ti capisco ma mi fido”.MONSIGNOR LUGANO - Ad assistere alla gara, preceduta dalla finale play out vinta dalla San Giuseppe al Nomentano sulla San Giorgio Martire, c’erano anche il Monsignor Gaetano Lugano, dell’Ufficio Sport e Tempo Libero del Vicariato di Roma e Gianluca Scarnicci, delegato del sindaco che, nell’attenzione a questo tipo di manifestazioni, ha svelato l’intenzione del Comune di Roma nel continuare l’avventura. E infatti già fervono i lavori per la seconda edizione del Trofeo Giovanni Paolo II che verosimilmente partirà nel febbraio 2011 da una location prestigiosa: la Chiesa di San Giovanni in Laterano. Prima, però, una sfida molto suggestiva, lanciata dallo stesso Scarnicci: “Grazie a questa iniziativa di sport, l’amicizia tra Comune di Roma e Acli si rafforza ulteriormente. Sosterremo fortemente la seconda edizione ma prima propongo di far disputare una partita di calcio a5 tra la San Gregorio Magno e la squadra del Campidoglio, che vedrà scendere in campo anche Gianni Alemanno”.Premiati, infine, la squadra della Parrocchia di San Michele Arcangelo a Pietralata per la maggior sportività espressa durante l’arco dell’intera stagione, e il capocannoniere del torneo Raffaele Tramontano della Parrocchia Santa Francesca Cabrini.

, Powered by Joomla! and designed by SiteGround Joomla Templates

pubblicità

Medicina

www.klubodchudzania.pl www.antykoncepcja.net www.astmaoskrzelowa.pl